La difficoltà del comprare i farmaci


Cresce drammaticamente e in modo esponenziale il bisogno di medicinali da parte di una fascia della popolazione che non può acquistarli nemmeno con prescrizione medica. Così indigenti da essere ammalati e da non poter accedere alle cure mediche: questo è quanto emerge dai dati raccolti dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus nel periodo compreso tra il 2006 e il 2013.

I dati dell’emergenza

Durante il XXXIV Meeting per l’amicizia fra i popoli “Emergenza Uomo”, svolto a Rimini, sono state presentate cifre molto esplicite che disegnano uno scenario in cui i poveri sono sempre più poveri. La crisi che ha colpito il nostro Paese non ha eroso solo la possibilità di acquistare generi alimentari, vestiario e varie tipologie di consumi ma, si è abbattuto sui nuovi poveri provocando un’indigenza sanitaria che tra il 2006 e il 2013 è quasi raddoppiata. Le strutture assistenziali come le Caritas diocesane, la Comunità di Sant’Egidio e molti altri centri di ascolto hanno di conseguenza aumentato il loro fabbisogno di medicinali. Secondo i dati raccolti il territorio nazionale presenta una situazione nella quale il centro Italia è passato da una necessità di 32.718 medicinali, alle 188.560 confezioni nel giro di pochi anni.

Povertà sanitaria e progetti di legge

La Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, con le donazioni aziendali e la Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, raccoglie i medicinali da distribuire alle strutture assistenziali convenzionate che li richiedono. Il Presidente del Banco Paolo Grandik denuncia lo stato di bisogno che nel nostro Paese è diventato un’autentica emergenza invitando la politica a un impegno reale che passi attraverso l’approvazione della Commissione Sanità del Senato di una legge che renda possibile alle aziende farmaceutiche la donazione di farmaci. Da parte sua il presidente della Caritas, don Francesco Soddu, mette in evidenza la drammaticità dei dati ed auspica un impegno comune finalizzato ad individuare le aree di povertà. Contestualmente è aumentata la solidarietà dei privati: in occasione della XIII Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus e da Federfarma, sono stati donati 350.000 farmaci agli enti di assistenza per le necessità di chi vive nell’indigenza.

Immagine: Robert KneschkeSimilar Posts:

Tags:,